CARGANDO...

Familia y Sucesiones

SP/SENT/902653

TEDH, Sala Gran Sala, de 24 de enero de 2017

Recurso 25358/2012. Ponente: Luis López Guerra.
Gestión Documental
 No existe violación del art. 8 CDEH. Violación de las leyes nacionales sobre la gestación subrogada. La separación del menor de los litigantes no ha vulnerado su interés
No tiene permisos para ver el contenido de los extractos
ANTECEDENTES DE HECHO
IN FATTO
I. LE CIRCOSTANZE DEL CASO DI SPECIE
8. I ricorrenti –moglie e marito – sono nati rispettivamente nel 1967 e 1955 e risiedono a Colletorto.
A. L'arrivo del minore in Italia
9. Dopo aver cercato di avere un figlio e dopo avere invano fatto ricorso a tecniche di procreazione medicalmente assistita, i ricorrenti si proposero di diventare genitori adottivi.
10. Il 7 dicembre 2006, essi ottennero l'autorizzazione del tribunale per i minorenni di Campobasso per adottare un bambino straniero ai sensi della legge n. 184 del 1983, intitolata «Diritto del minore ad una famiglia» (di seguito: la «legge sull'adozione»), a condizione che l'età del minore fosse compatibile con i limiti previsti dalla legge (paragrafo 63 infra). I ricorrenti dichiarano di essere rimasti invano in attesa di un bambino da adottare.
11. Successivamente decisero di ricorrere nuovamente a tecniche di procreazione assistita e di rivolgersi ad una madre surrogata in Russia. A tale scopo presero contatti con una clinica situata a Mosca. La ricorrente sostiene di essersi recata a Mosca e di aver trasportato dall'Italia e depositato presso la clinica il liquido seminale del ricorrente debitamente conservato.
Fu trovata una madre surrogata e i ricorrenti conclusero un accordo di materni
También puedes adquirir este documento o suscribirte para acceder a todos los contenidos
Formación Recomendada
Productos Recomendados